L'Oasi di Pescinello - Sito ufficiale della Associazione Pro Loco di Roccalbegna



Associazione
Roccalbegna
PRO LOCO
Vai ai contenuti

L'Oasi di Pescinello

Genius Loci...

 


LA RISERVA  

Istituita con Delibera del Consiglio Provinciale di Grosseto del 13 maggio 1998 n. 71, è inserita nel Terzo Aggiornamento dell'Elenco ufficiale delle Aree Protette regionali (Del. C.R. 8 giugno 1999 n. 161).
E' compresa nel sito di Interesse Comunitario "Monte Labbro e Alta Valle dell'Albegna", individuato dalla Regione Toscana in base alla Direttiva "Habitat" n. 92/43/CEE e approvato con Del. C.R. 10 novembre 1998 n.342.

Comune : Roccalbegna
Estensione : 149 ettari


Situata immediatamente a monte di Roccalbegna, la Riserva tutela le pendici meridionali del complesso calcareo del Monte Labbro; le pendici settentrionali del monte sono invece in parte comprese nella vicina Riserva Naturale Provinciale "Monte Labbro". Caratterizzata da un ambiente aspro e di buona naturalità, l'area presenta un'elevata biodiversità, dovuta alla compresenza di boschi, arbusteti, rupi calcaree, forre, sorgenti e pozze. Sono presenti esemplari arborei di rilievo monumentale.

  GLI ALBERI MONUMENTALI

Gli "Alberi Monumentali" della Riserva naturale di Pescinello rappresentano gli organismi tra i più antichi che esistano in Italia. I Carpini neri presenti (Ostrya carpinifolia) raggiungono dimensioni eccezionali (normalmente il diametro massimo in esemplari cresciuti isolati, è riconosciuto in 50 cm mentre i nostri "patriarchi" misurano quasi un metro!).
Anche il Corniolo (Cornus mas) presenta una dimensione ed una forma incredibile, regalandoci poi in abbondanza anche i suoi frutti aciduli ma gustosi.
La Roverella (Quercus pubescens) del Campo del Quercione, domina da più secoli i "suoi" luoghi, facendoci immaginare decine di generazioni di agricoltori riposare sotto ai suoi possenti rami per godere dell'ombra estiva.
Ma i più misteriosi di tutti sono i Tigli (Tilia plathyphyllos) presenti in allineamenti particolari e di dimensioni enormi, da secoli guardiani di una natura intatta e "presenti" agli ancora misteriosi e sconosciuti "riti".

Per visitare i "Patriarchi" occorre richiedere il permesso della Proprietà dell' Azienda Agraria "Il Pescinello"
contattabile ai seguenti numeri telefonici : 0564 989176 - 333 1350610.
Si ricorda inoltre che è vietato il danneggiamento della fauna e della flora dell' intera Riserva naturale.


Testi e foto sono tratti dalla brochure pubblicata dalla Provincia di Grosseto come supplemento a
"Biotipi naturali e aree protette nella Provincia di Grosseto, collana "Quaderni delle aree protette", vol. I (2005)

Torna ai contenuti